20 giorni di stop per Firenze, pronti Akpro ed Heurtaux

Punto della situazione questa mattina tra staff medico e staff tecnico, obiettivo capire quanti dei calciatori attualmente in infermeria possano essere convocati per la partita di sabato pomeriggio contro il Perugia. La brutta notizia è quella di Marco Firenze. Confermata la contrattura muscolare: nulla di gravissimo, ma orientativamente il centrocampista granata resterà fuori per le prossime tre gare e spera di esserci per la sfida con la Cremonese in programma prima della sosta. Non ci saranno, naturalmente, nemmeno Billong e Mantovani: i tempi restano abbastanza lunghi, l’auspicio è di vederli all’opera non direttamente nel 2020 come purtroppo altamente probabile soprattutto nel caso del golden boy scuola Torino che Ventura riabbraccerebbe volentieri. Per Cicerelli infortunio insidioso, quando c’è di mezzo il polpaccio bisogna sempre andarci con i piedi di piombo. Il suo status fisico sarà monitorato giorno dopo giorno, quasi certamente lo rivedremo per il match casalingo contro l’Entella, ma a breve potrebbero esserci aggiornamenti più dettagliati. Pienamente recuperato, invece, Akpa Akpro, uno dei centrocampisti più forti della categoria che il mister ha menzionato in ogni intervista. Ieri ha svolto la prima partitella col gruppo senza avvertire fastidio, c’è stato anche qualche tackle che ha evidenziato coraggio e buona tenuta muscolare. Purtroppo Akpro va spesso incontro a problemi di questo tipo e sarà gestito con oculatezza: convocazione comunque probabile. Potrebbe esserci anche Thomas Heurtaux: non ha i 90 minuti nelle gambe, ma sta molto meglio e potrebbe respirare l’aria della partita e dell’Arechi. Allenamento differenziato, infine, per Cerci: ritorno da ex direttamente a Pisa?

Comments are closed, but trackbacks and pingbacks are open.