Atalanta-Salernitana, lungo confronto nel pomeriggio: ecco cosa frena la fumata bianca

Secondo indiscrezioni raccolte dalla nostra redazione, nel pomeriggio c’è stato un lungo colloquio telefonico tra Atalanta e Salernitana. Quasi inutile dire che l’argomento di discussione sia stato Ederson. La società granata, contrariamente a quanto detto fino a pochi giorni fa, ha dato massima disponibilità a concludere l’operazione e si è “rassegnata” a perdere uno degli artefici della salvezza. E uno che, va detto, sarà molto difficile da sostituire. A patto, però, che gli orobici mettano sul tavolo della bilancia contropartite tecniche assai gradite, tali da far abbassare l’originaria richiesta di 25 milioni di euro e di “accontentarsi” di una quindicina con percentuale su futura ed eventuale rivendita. Al momento la dirigenza non è interessata a Cambiaghi ad altri giocatori che ricoprono ruoli offensivi. Solo difensori, almeno per adesso. Lovato e Okoli piacciono, ma ovviamente andrebbero presi a titolo definitivo. L’Atalanta prende tempo, non vorrebbe perderli entrambi. E Lovato, a sua volta, sta valutando l’offerta del Bologna. In alternativa c’è sempre Ruggeri che, oggi a Salerno, non aspetta altro che una chiamata per ricominciare con la maglia granata. Nicola sarebbe contento. La sensazione è che l’affare abbia buone possibilità di concretizzarsi, ma che la trattativa non sia ancora del tutto chiusa. E l’Inter resta alla finestra.

Comments are closed, but trackbacks and pingbacks are open.