Bonazzoli: “Non dobbiamo mollare. Mi trovo meglio con una seconda punta al mio fianco”

L’attaccante della Salernitana Federico Bonazzoli ha parlato ai microfoni di DAZN dopo la sconfitta della Salernitana per 4-0 contro la Roma.

Come era l’atmosfera nello spogliatoio dopo una partita dai due volti?

“Quando giochi contro queste grandi squadre devi cercare di stare lì e fare la tua partita come fatto nel primo tempo. Gli abbiamo concesso qualcosa ma abbiamo tenuto botta poi la Roma ha grandi campioni che negli spazi stretti, appena trovano un buco fanno gol, poi dopo la partita cambia. Provi a sbilanciarti e ti esponi a quello che è successo. Siamo però consapevoli che potevamo fare punti ma bisogna guardare avanti, essere fiduciosi e non mollare”

Hai lottato molto ma vorresti sempre avere di fianco a te un compagno di reparto come Simy o Djuric?

“Mi piace giocare con una punta vicina. Siamo comunque una neopromossa e dovremo lottare su tutti i campi, anche in casa, perchè ci sono squadre più attrezzate di noi. Oggi ho provato a fare quello che il mister mi ha chiesto, non ho problemi ad adattarmi. Con una punta vicina devi fare tutto un altro lavoro. Oggi dovevamo fare questo tipo di partita e abbiamo provato a farla”

Hai avuto un’occasione, forse se andavi col destro facevi gol?

“L’ho già riguardata tantissime volte, è stata anche deviata. Forse si, doveva portarla sul destro e mandare a vuoto il difensore. Lì però è questione di attimi, ho avuto questa palla dopo 60 minuti e ho provato a calciare”

È dura la vita del bomber quando non fa gol?

“Io cerco di migliorarmi sempre, per vedere se posso imparare e fare di più. Non voglio trovare alibi ma la soluzione

Comments are closed, but trackbacks and pingbacks are open.