Busellato, l’ex dal dente avvelenato che fa un sacco di falli…ed esce in barella

Sarà un caso, ma ogni volta che Massimiliano Busellato ha affrontato la Salernitana da avversario ha sempre giocato- sportivamente parlando- con il sangue agli occhi, il classico ex dal dente avvelenato che fu mandato via dalla dirigenza al termine di una stagione complessivamente discreta, ma senza sussulti particolari. Quando indossava le maglie di Foggia e Bari è stato puntualmente ammonito e non poteva essere diversamente a Pescara. Neanche 5 minuti e il mediano biancazzurro ha fatto una entrata killer su Cicerelli senza nessuna possibilità di prendere il pallone, un intervento che l’arbitro Minelli avrebbe dovuto assolutamente sanzionare con l’espulsione. Alla fine della fiera la Salernitana è stata costretta a sostituire uno dei suoi elementi più forti, ma a farne le spese è stato proprio Busellato che ha lasciato il campo in barella e quasi in lacrime. Si teme un infortunio piuttosto serio. Guai ad augurare il peggio a qualcuno, ci mancherebbe, ma chi fa un tackle di quella maniera mette a repentaglio non solo l’incolumità del collega, ma  anche la propria. Alle giacchette nere il compito di essere più severe.

Comments are closed, but trackbacks and pingbacks are open.