Calil: “I campionati non riprendono. Salerno, un’emozione unica”

Intervistato dai colleghi del quotidiano Cronache del Salernitano, l’ex attaccante granata Caetano Calil ha parlato del futuro del calcio italiano, ma anche della promozione ottenuta nel 2015 in un Arechi gremito in ogni ordine di posto: “Non credo che i campionati riprenderanno. Dispiace, perchè la gente ama questo sport e con la Paganese stavamo facendo cose importanti, ma la salute delle persone viene prima di tutto e non penso ci siano le condizioni di sicurezza per ripristinare un minimo di normalità. La Salernitana? Vincere è sempre bello, farlo a Salerno ha un sapore particolare. A Crotone trionfammo ma non se lo aspettava nessuno, in quel caso invece eravamo la corazzata del girone e c’erano grosse aspettative. Il calore della piazza è un qualcosa di incredibile, che ti resta dentro. Lo stadio era sempre pieno e ci ha dato una grande spinta. I ricordi sono indelebili, ancora oggi la tifoseria dimostra affetto nei miei confronti ed è un sentimento totalmente ricambiato. Auguro il meglio alla piazza, magari torneranno presto in serie A”.

Comments are closed, but trackbacks and pingbacks are open.