Carmando: “C’è chi aspetta una sconfitta, ammutoliamoli!” La Padula: “Non succede, ma se succede…”

I veri tifosi della Salernitana sono carichi e non vedono l’ora che siano le 21 di stasera per sostenere, seppur a distanza, la squadra del cuore. L’Associazione Freedom, durante la trasmissione “Cento+1” condotta da Carmine Prisco, ha ospitato alcuni dei più rappresentativi a partire da Antonio Carmando del Club Mai Sola: “Ci devi credere, ci devi credere! E’ il motivetto che riecheggia nella nostra mente da tanti giorni. Per chi l’ha seguita dappertutto è una sofferenza assistere alla partita decisiva da casa, incollati alla televisione. Fa male, ma purtroppo non abbiamo scelta. Ci sono tutte le carte in regola per fare una grande partita, mi fa piacere che manchi Vitale: non lo stimo, non meritava di tornare all’Arechi, seppur da avversario, dopo aver sputato nel piatto in cui ha mangiato. Allo Spezia non cambia nulla, terzi o quarti va bene uguale. Quindi posassero i tre punti, vinciamo 3-0 e poi disputeremo i playoff nel migliore dei modi perchè non siamo inferiori a nessuno. Benevento e Crotone hanno vinto il campionato, li abbiamo messi sotto in casa loro. Nessuna paura, siamo la Salernitana! E’ stato bello vedere la tifoseria organizzata remare nella medesima direzione, poi ci sono quelle persone che popolano i social in attesa della sconfitta e che non servono a nulla. Non vengono allo stadio, poi sono i primi a salire sul carro dei vincitori. Chi ama la squadra è sempre presente, non si aggrappa a nessun tipo di alibi o teoria strana. Aspettiamo stasera, vogliamo vincere e sognare dopo anni difficili. La società ha vinto, quando voleva vincere. Ora Salerno ha fame di grande calcio”. Sulla stessa lunghezza d’onda anche Giovanni La Padula del club Amici della Salernitana: “Credo che ormai questi personaggi social vadano isolati, non rappresentano nessuno e cercano visibilità a scapito dei tifosi e della Salernitana. Ci sta che ognuno esprima la propria opinione, ci mancherebbe, ma devono essere critiche costruttive. Quanto alla partita, non credo a una sola parola di quello che ha detto Italiano. Sugli altri campi sono maturati risultati vergognosi e macchiette di ogni genere, alla Salernitana nessuno ha mai regalato niente come dimostra la partita interna col Cosenza di un anno fa. Dico una sola frase, poi chi vuole capire capisce: non succede…ma se succede…!”.

Comments are closed, but trackbacks and pingbacks are open.