Carmando: “Gli arbitri prendono in giro chi va in trasferta e spende soldi”

Carmando: “Gli arbitri prendono in giro chi va in trasferta e spende soldi”

Intervenuto a Telecolore durante la trasmissione Gol su Gol in onda ogni lunedì alle 20:30, il presidente del club Mai Sola Antonio Carmando ha espresso la sua opinione sul momento vissuto dalla Salernitana e sugli arbitraggi che hanno notevolmente penalizzato i granata: “Siamo stanchi, ci sentiamo presi in giro. Non è possibile spendere soldi e girare l’Italia macinando chilometri per poi assistere a direzioni di gara vergognose. Gli episodi di Cremona e Venezia sono sotto gli occhi di tutti: non è un alibi, lo venissero a dire a chi viaggia dappertutto a spese proprie e non vuole perdere per colpa degli arbitri. Ci sono situazioni palesi, anche contro l’Ascoli ci hanno annullato un gol regolare: se il guardalinee convalida il 2-0 ci ritroviamo a un punto dalla promozione diretta, i giudizi sarebbero stati completamente diversi. Chiaramente i limiti della squadra ci sono, manca un bomber vero ormai dai tempi di Coda e Donnarumma. L’errore di Giannetti a Castellammare è la cartina al tornasole dei problemi in attacco, un centravanti di spessore al posto di Djuric avrebbe sfondato la porta e invece ha fallito un rigore in movimento graziando Leali. E per fortuna che c’è San Micai, altrimenti avremmo perso l’ennesima partita. Il nostro club ha sempre dato fiducia all’allenatore, ma purtroppo la classifica e l’andazzo ricordano la stagione passata. Noi, comunque, saremo a Cittadella per fare il nostro dovere”. 

Comments are closed, but trackbacks and pingbacks are open.