Castel San Giorgio è solo granata: striscioni e bandiere, il 27 grande festa alle 19:19

Vi abbiamo raccontato ieri del clima di grandissimo entusiasmo che si respira in città a circa un mese di distanza dalla promozione in massima serie della Salernitana. Mercatello, Pastena, Torrione e il quartiere Carmine offrono uno spettacolo incredibile, da pelle d’oca, merito del lavoro di tanti ragazzi che, sottraendo tempo alle famiglie e spendendo soldi, hanno inteso colorare Salerno di granata quanto più possibile in attesa della definitiva esplosione di gioia che ci sarà quando sarà ratificata l’iscrizione. Ma anche la provincia sta rispondendo alla grande: Pontecagnano, Bellizzi e Baronissi sono in prima linea da tempo, conferma del fatto che la serie A è riuscita a riaccendere una passione che covava sotto la cenere ma non si era mai sopita. Le foto che vi mostriamo oggi arrivano direttamente da Castel San Giorgio, città che spesso ha ricordato la storica figura del presidente Soglia. Davvero bello vedere strade e rioni pieni di nastri colorati e cavallucci marini, uno scenario da favola che sta incuriosendo quelle nuove generazioni che vanno assolutamente riconquistate e che non vediamo l’ora di rivedere all’Arechi. Il prossimo 27 giugno, non a caso alle ore 19:19, tutti i tifosi del posto si ritroveranno presso “Villa Calvanese” per una grandissima festa, utile a gettare le basi per la creazione di un club ufficiale che riunisca questi cuori granata che battono all’unisono per Sua Maestà e che hanno seguito con trepidazione e grande senso d’appartenenza le fasi finali del campionato senza far mancare il proprio fondamentale sostegno. Al momento, tra chi vive sul posto e chi è fuori per esigenze lavorative, sono circa un centinaio le persone che portano avanti questo progetto e che, per tutta la settimana, hanno addobbato Castel San Giorgio riscontrando una grande partecipazione popolare. Onore a questi ragazzi, orgoglio di una tifoseria che ha assolutamente bisogno della provincia per continuare a crescere e fare la differenza.

 

 

Comments are closed, but trackbacks and pingbacks are open.