Castori: “Molto bene i primi 25 minuti della ripresa”

Contro l’Atalanta si gioca la panchina, stando a quanto filtra la dirigenza non è soddisfatta del lavoro svolto fino a questo momento. Ma il tecnico Fabrizio Castori prova a difendere il suo lavoro e ha rilasciato interessanti dichiarazioni a DAZN:
Come commentare questo secondo 0-4 consecutivo?
“Sapevamo che sarebbe stato un campionato molto difficile, è evidente che non ci siamo ancora calati nella realtà della categoria. Non possiamo permetterci un minimo errore, in A ti puniscono. Ma se molli mentalmente rischi di uscire dal campo con un passivo molto pesante”
 Cosa si salva di questo pomeriggio così negativo?
“Secondo me dobbiamo restare equilibrati e provare ad analizzare la partita in modo corretto. Nel primo tempo eravamo riusciti a tenere botta, anzi potevamo passare in vantaggio con Di Tacchio che purtroppo ha preso il palo. Andare sotto al 45′ ha inciso tanto, soprattutto sul piano psicologico. Nella ripresa direi che ci sono stati 20-25 minuti molto buoni, a me la Salernitana non è dispiaciuta. Arrivato lo 0-2 abbiamo abbassato il livello d’attenzione ed è finita come tutti avete visto. Un peccato, ma ci serva da lezione per ripartire con ancora maggiori motivazioni”.
Cosa si sente di dire ai 1500 tifosi che oggi sono venuti a Torino?
“Per noi è importante aver ritrovato il calore della gente, siamo i primi ad essere dispiaciuti e faremo di tutto per non deluderli nelle prossime gare”.

Comments are closed, but trackbacks and pingbacks are open.