Cittadella-Salernitana: non solo il granata in campo

La Salernitana è impegnata sabato 1 Dicembre in una difficile trasferta in territorio veneto: i granata sono di scena sul campo del Cittadella, stadio Piercesare Tombolato (via A.Gabrielli n.7, 8.000 spettatori), per una sfida d’alta quota contro la squadra temibile guidata da Venturato.
L’avvocato gastronomico Andrea Criscuolo, prima di andare a tifare per la nostra squadra, Vi consiglia di gustare le bontà enogastronomiche del territorio padovano, presso

TAVERNA DEGLI ARTISTI
Stradella della Mura Rotta 9, Cittadella
+39 049 940 2317

Tipica cucina padovana

In particolare, da provare
Antipasto della casa
Agnolotti di fagiana
Strozzapreti con funghi
Carpaccio di manzo con salsa al mojito
Baccalà
Polenta ed osei
Guancette di maiale
Dolce della casa (cappuccino dell’artista)
Vino locale doc
Liquore al latte di gallina

Cittadella gastronomica
Nel Cittadellese, dove è grande il rispetto per le antiche tradizioni enogastronomiche, le radici della cucina provengono dalla vita agreste e di campagna. La polenta fa da padrona in tutte le sue versioni, gialla, bianca e persino dolce, con la famosa torta chiamata “La Polentina di Cittadella ”, dolce tipico dal 1850. Assieme alla polenta non possono mancare “gli osei”, vari tipi cacciagione, ma anche pesce, soprattutto di acqua dolce. Sono presenti i piatti della tradizione veneta provenienti dalle altre provincie che hanno influenzato questo territorio come il radicchio e il baccalà. I primi piatti più famosi nel Cittadellese sono il risotto ricco alla padovana, il risotto con asparagi di fontaniva, la tipica pasta e fagioli, bigoli all’anitra, sempre buonissime le paste fatte in casa. I secondi piatti di carne offrono tipici sapori di campagna come il cappone alla canevera, i bolliti. I secondi di pesce, freschissimo, poichè pescato direttamente nei laghetti a ridosso delle sponde del fiume Brenta, sono a base di storione e trota.
Generosi i vini padovani, noti da tempo e già esaltati dal Petrarca e dal Ruzante e oggi riproposti dalla serietà e dalla competenza dei vignaioli riuniti nel Consorzio vini D.O.C. dei Colli Euganei e di Bagnoli. Nei vari comuni del Cittadellese si perpetua la millenaria tradizione della produzione del gustoso Grana Padano e dell’Asiago (Pressato o d’Allevo), solo alcune delle specialità D.O.P. del territorio Cittadellese, fiero dei suoi prodotti tipici: la polenta gialla o bianca, la farina di mais Biancoperla, il formaggio Montasio, il Radicchio Variegato Castelfranco, l’Asparago Fontanivese De.C.O., il Torrone di San Martino di Lupari, la torta Pinza, la grappa Brugnolaro, “La Polentina di Cittadella” in vendita nei negozi del centro storico e presso il Panificio D.D. Orsolan, il cioccolato Morisco il puro cioccolato.
Satolli ma pienamente soddisfatti, siamo pronti a correre allo Stadio Tombolato per tifare Salernitana
SEMPRE COMUNQUE ED OVUNQUE FORZA SALERNITANA
L’avvocato gastronomico Andrea Criscuolo

Comments are closed, but trackbacks and pingbacks are open.