De Sanctis blindato dal club. Guai a emettere giudizi affrettati: molti calciatori sono un patrimonio per il futuro

Riconfermata fiducia al tecnico Davide Nicola, la società si è stretta anche al fianco del direttore sportivo a cui ha ribadito massima stima riconoscendogli la bontà del lavoro svolto in questi mesi. Se è vero che, tra i volti nuovi, davvero in pochi sono riusciti a fare la differenza e a garantire un rendimento costante e se è altrettanto vero che sia stato forse un errore non prendere un difensore esperto e un vice Bohinen, riteniamo che bocciare l’operato del ds sarebbe ingeneroso e prematuro e bene ha fatto la proprietà a proseguire sulla strada tracciata a giugno. Basta essere nostalgici di un passato importante, contraddistinto dalla presenza a Salerno di un totem come Sabatini. E’ stato determinante per la salvezza, ha toccato le corde giuste del cuore, ha saputo emozionare e tutelare il club in ogni modo…ma è il passato, appunto. Il presente dice che occorre equilibrio e che anche grandi campioni  hanno impiegato talvolta anche un anno prima di esplodere e dimostrare il proprio valore. Ad oggi Lovato, Daniliuc, Botheim e Valencia non hanno lasciato il segno, qualcuno ha sbagliato tanto in qualche gara, ma pensare siano brocchi è fuori luogo. Il lavoro di Morgan De Sanctis consentirà di raccogliere i frutti nel breve termine (la Salernitana ha comunque 10 punti di vantaggio sulla terzultima, Dia e Piatek hanno segnato 9 reti in due e Candreva è determinante) ma anche in futuro, quando Bradaric (uno che ha lottato per obiettivi prestigiosi) sarà al 100%, con Maggiore nel suo ruolo naturale e con il ritorno di Fazio che trasmetterà sicurezza ai giovani della difesa. E poi. Alzi la mano chi non era contento dell’arrivo di Vilhena, della riconferma di Bonazzoli, dei 5 milioni investiti per Daniliuc che piaceva a tantissime squadre anche impegnate in competizioni europee. E allora calma ed equilibrio. Sotto traccia c’è uno staff che gira per l’Europa e per il mondo a caccia di talenti e un dirigente che ha sempre parlato di progetto triennale. E i grandi progetti richiedono tempo, pazienza, sostegno e fiducia.

Comments are closed, but trackbacks and pingbacks are open.