Esodo a Venezia per onorare uno dei gesti più belli

Esodo a Venezia per onorare uno dei gesti più belli

Nell’epoca dei gemellaggi intoccabili per il mondo ultras, ma sui quali ci sarebbe qualcosa da ridire per alcuni avvenimenti del recente passato ecco che si avvicina la sfida con una tifoseria che ha fatto uno dei gesti più belli della storia calcistica salernitana. I veneziani, pur essendo retrocessi a cospetto dei granata, parteciparono in massa alle celebrazioni del centenario arrivando a Salerno appena 10 giorni dopo l’amara sconfitta sul campo. “Tornerete in serie B” e “Grazie ragazzi” i due cori intonati per i supporters arancioneroverdi, legati ai campani da un rapporto di stima e cordialità sfociato anche in opere di beneficenza. Sarà anche per questo, dunque, che il 19 ottobre ci sarà una bella cornice di pubblico sugli spalti e un clima molto più sereno rispetto ai veleni di giugno. Non è un caso che la prevendita è partita bene su sponda ospite: ben 120 biglietti staccati e tantissime prenotazioni quando mancano ancora 11 giorni alla gara. Facile prevedere un esodo di massa d’altri tempi, agevolato dall’adesione di moltissimi tifosi che risiedono al Nord e al Centro Italia e che coglieranno l’occasione per seguire dal vivo le gesta del cavalluccio marino. Il fattore dodicesimo uomo anche in trasferta, per sognare il poker di vittorie e per ringraziare chi con i fatti e non a chiacchiere ha onorato il gemellaggio.

Comments are closed, but trackbacks and pingbacks are open.