FOTO | Il Giardino delle Delizie celebra la promozione della Salernitana. E spunta Della Valle…

Il Giardino delle Delizie celebra la promozione della Salernitana. Il titolare Carmine Rago, tifosissimo granata e grande competente di calcio, insieme al figlio e agli amici più cari ha vissuto queste ultime settimane con grandissimo trasporto emotivo, convinto che la squadra del cuore gli avrebbe regalato una gioia incredibile. L’agognata promozione in serie A lo ripaga anche di tanti sacrifici sul piano imprenditoriale, dal momento che Carmine ha investito nella Salernitana in veste di sponsor e con fornitura costante di frutta e verdura di alta qualità. Del resto è notorio che un atleta rende meglio se mangia bene. Stiamo parlando di una delle attività di maggior successo tra Salerno e provincia, riferimento assoluto non solo per moltissimi abitanti di Baronissi (dove è ubicato il negozio) ma anche per tantissimi salernitani che sono diventati clienti affezionati. E a breve ci saranno ulteriori novità, con l’apertura di un nuovo punto vendita pronto a soddisfare le esigenze di tutti. E’ poi un noto feudo granata, come confermato dall’esposizione di una sciarpa e di una maglietta ufficiale di capitan Di Tacchio. In passato mister Ventura ma anche tanti calciatori e dirigenti si sono intrattenuti con il titolare sia per degustare le sue specialità, sia per parlare di calcio e della nostra Salernitana. Merito anche del clima accogliente che Carmine e i suoi soci hanno saputo creare. Una curiosità. Come testimonia la foto che vi mostriamo, pochi giorni fa si è visto in zona Capri (dove aprirà una nuova sede) anche Della Valle, cui nome è costantemente accostato alla Bersagliera. Naturalmente la sua presenza non è passata inosservata e qualcuno ha colto l’occasione per chiedere se le voci fossero vere. In presenza di altre due persone, la risposta è stata chiara: era il 10 maggio, Della Valle non sapeva nemmeno che la Salernitana si stesse per giocare la promozione diretta in serie A. E’ emerso, comunque, che non c’è mai stato assolutamente nulla di concreto. Ed è proprio il caso di dire “siamo alla frutta”, visto che qualcuno ha creduto davvero che una pagina facebook potesse essere aggiornata su trattative così delicate e, ad oggi, inesistenti.

 

 

 

 

 

 

Comments are closed, but trackbacks and pingbacks are open.