Iacobelli: “Non ha senso far drammi dopo tre giornate, giusto non cambiare allenatore”

Mentre il collega Paolo di Paola ha fatto un’analisi durissima prospettando anche l’esonero di Castori, il noto giornalista Xavier Jacobelli dispensa ottimismo e predica prudenza. Ecco le sue parole a Telecolore: “Non mi iscrivo al partito dei disfattisti e di chi vorrebbe cancellare tutto con un colpo di spugna 270 minuti dopo l’inizio del campionato. L’anno scorso mister Castori ha costruito quello straordinario cammino su una precisa idea di gioco, perchè dovrebbe snaturarsi ora? C’era bisogno di un fisiologico periodo di assestamento, ormai da anni il gap  tra le neopromosse e le altre è aumentato esponenzialmente e una falsa partenza andava messa assolutamente in preventivo. Ora ci sarà un’altra prova molto dura contro l’Atalanta, ma ci sono molte squadre che lotteranno per non retrocedere: la Salernitana è in buona compagnia, c’è tutto il tempo per risalire la china e per dare soddisfazioni ad una tifoseria che sta rispondendo alla grande come sempre. Non sono per il ribaltone tecnico: in altre piazze c’è stato già un esonero, ma in questo modo diventa difficile programmare e dare continuità al lavoro. Quanti sono i tecnici che incidono per davvero da subentranti? Predico equilibrio. Nessuno nega che si prendano troppi gol e che si dovrebbe tentare di attaccare di più, ma parlare di retrocessione ormai certa e ipotizzare sconfitte in serie fino a dicembre mi pare del tutto prematuro e ingeneroso. Ma avete già dimenticato che una settimana fa, a quest’ora, migliaia di persone accoglievano all’Arechi un fuoriclasse assoluto come Ribery? Avrà bisogno di un pochino di tempo per carburare e trovare la condizione migliore, da uomo eccezionale è stato il primo ad ammetterlo in conferenza stampa. Ma, con Bonazzoli e Simy, compone un terzetto di spessore assoluto. Da esterno vi consiglio di sostenere sempre e comunque la Salernitana ritrovando quel pizzico di positività ed entusiasmo che gioverebbero ai calciatori e a tutto l’ambiente. Siamo solo all’inizio, ci sono altre 35 partite”.

Comments are closed, but trackbacks and pingbacks are open.