La Città: “Vincono i tifosi, via tutti i contestati”. E’ Iervolino-mania

I tifosi della Salernitana non dovranno più esporre lo striscione con la scritta “Fabiani vattene” o intonare nuovi cori di dissenso nei riguardi del dirigente sportivo simbolo più di tutti della molto contestata e poco amata era legata agli oramai ex co patron Claudio Lotito e Marco Mezzaroma. Si materializza la discontinuità in casa granata annunciata-voluta dal neo proprietario Daniele Iervolino, atto primo la rescissione del contratto tra Angelo Mariano Fabiani e il club. Nelle prossime ore, nero su bianco con la firma del diretto interessato che agli amici più stretti e ai collaboratori ha nella tarda mattinata di ieri ha spiegato la sua scelta-proposta, verrà definito l’addio all’ippocampo da parte dell’attuale direttore generale. Divorzio nell’aria già dalle dichiarazioni dello stesso Iervolino lo scorso primo gennaio, a poche ore dal via libera dei trustee Paolo Bertoli e Susanna Isgrò alla cessione della società dell’ippocampo all’imprenditore di Palma Campania, in cui veniva sottolineata come prioritaria la necessità di «un nuovo progetto sportivo nella Salernitana da realizzare con persone compatibili rispetto allo stesso».

Comments are closed, but trackbacks and pingbacks are open.