La decisione su Empoli-Chievo e la tripla buona notizia per la Salernitana

Come previsto è arrivata la decisione del Giudice Sportivo di Serie B in merito a Empoli-Chievo Verona, match non disputato nel giorno di Pasquetta a causa del blocco imposto al club toscano dalla ASL locale a seguito dell’alto numero di positività in seno alla prima squadra. L’organismo della Lega ha stabilito “a scioglimento della riserva di cui al C.U. n 211 del 6 aprile 2021, di non applicare alla Soc.Empoli le sanzioni previste dall’art. 53 N.O.I.F per la mancata disputa della gara in oggetto, rimettendo alla Lega B i provvedimenti organizzativi necessari relativi alla disputa della gara”. Era ampiamente prevedibile che si sarebbe andati in questa direzione, anche perchè il caso è completamente diverso da quello della Reggiana che, con mille ragioni ma arbitrariamente, decise di non partire per Salerno evitando solo in extremis il -1 in classifica. Si tratta di una tripla bella notizia anche per la Salernitana. Anzitutto il Chievo, che non è lontanissimo e dovrà giocare con l’Entella, non avrà i tre punti a tavolino: toccherà conquistarli sul campo, a cospetto di un avversario che non perde da ottobre ed è praticamente imbattibile in casa. In secondo luogo l’Empoli, vincendo il recupero, si avvicinerebbe alla promozione aritmetica e verrebbe a Salerno alla penultima con meno ardore agonistico. In più, ed è il terzo vantaggio, questo tour de force influirà sulle condizioni fisiche dei calciatori che saranno presumibilmente stanchi all’Arechi. Naturalmente è obbligatorio guardare in casa propria, ci mancherebbe, ma questa sentenza gioca indirettamente anche un po’ a favore del cavalluccio marino.

Comments are closed, but trackbacks and pingbacks are open.