La lettera di Schiavone ai tifosi del Bari e le ultime su Tutino: Giuntoli rassicura Castori, si scherza sul numero di maglia

“Ciao ragazzi!È purtroppo arrivato per me il momento di salutarvi e sono davvero dispiaciuto di non poterlo fare a modo mio, abbracciandovi forte uno ad uno… Abbiamo condiviso tanti momenti insieme, combattuto battaglie insidiose ed è stato un grande onore far parte di questo spogliatoio… Tiferò per voi perché vi auguro con tutto il cuore di raggiungere quel traguardo che purtroppo insieme non siamo riusciti a raggiungere, ma sono convinto che ce la farete anche senza il vostro “panzerotto”. Spero mi ricorderete tutti con un sorriso… Grazie di tutto!”. Con questa lettera il centrocampista Andrea Schiavone ha salutato gli oramai ex compagni del Bari avviandosi con la macchina in direzione Salerno laddove, domani mattina, ritroverà il tecnico Fabrizio Castori dopo la proficua esperienza di Cesena. Dovrebbe svolgere anche il suo primo allenamento, un rinforzo interessante e una sorta di alter ego di Francesco Di Tacchio

Quanto a Tutino, era attesa per oggi la fumata bianca ma quando si tratta di un’operazione così complessa e onerosa bisogna comunque rispettare un tortuoso iter burocratico. Stamattina il direttore generale del Napoli Giuntoli ha contattato Fabrizio Castori per dare ulteriori ed ampie rassicurazioni: pronta la maglia numero 9 (Castori aveva proposto la 10) per l’attaccante che, intanto, si è allenato con gli azzurri aspettando costantemente indicazioni dall’agente Pisacane. La Salernitana mette sul tavolo 5 milioni di euro, da elargire al Napoli a prescindere dal piazzamento finale in classifica. Parti d’accordo su tutto, il Napoli ha rinviato la firma di qualche giorno perchè sta risolvendo la grana Milik. Salvo colpi di scena, dunque, Tutino sarà il nuovo attaccante della Salernitana. Quanto a Palmiero, il giocatore ha espresso massimo gradimento per la piazza di Salerno ma Gattuso vuole valutarlo e lo convocherà quasi certamente per la prima di campionato. Pisacane lo ha promesso alla Salernitana e spera che l’affare vada in porto, ma il ritorno di Dziczek abbinato agli arrivi di Kupisz, Schiavone e forse Coulibaly rischia di intasare il reparto. Ma un Palmiero a metà campo sarebbe davvero il top per la categoria.

Comments are closed, but trackbacks and pingbacks are open.