La rassegna stampa: “Salernitana, partita tripla: l’entusiasmo dei tifosi, il fondo estero e il pressing della FIGC”

Rassegna stampa locale e nazionale dedicata alla questione societaria e alle possibili novità attese per la prossima settimana. Partiamo dal Corriere dello Sport: “Non si placa l’entusiasmo dei tifosi. Salerno pazza per la A, città sempre più granata. Manifestazioni di gioia ovunque, Castori accolto come un vero trionfatore a Paestum. Vendute tutte e 4mila le magliette celebrative nel giro di 48 ore, distribuite migliaia e migliaia di bandiere. Ieri il ricordo di Enzo, Ciro, Peppe e Simone, i 4 tifosi granata morti nel treno di ritorno da Piacenza 22 anni fa. In zona centro esposto anche uno striscione che ricorda Fulvio De Maio, ex portiere della Salernitana scomparso il 9 maggio. Multiproprietà, lavoro a oltranza: sono giorni di grande lavoro per Claudio Lotito e Marco Mezzaroma, sempre più probabile che un fondo estero possa acquisire almeno il 51% delle quote. Resta da capire se la FIGC darà parere favorevole rispetto alla permanenza di Mezzaroma come socio di minoranza, ma il diktat è chiaro: bisognerà confezionare un’adeguata veste giuridica al nuovo impianto societario, che regga rispetto all’interpretazione letterale dell’articolo 16 bis delle Noif. In nessun modo Lotito e Mezzaroma dovranno incidere sui processi decisionali del club: la sensazione è che entro una decina di giorni si troverà una situazione che tranquillizzerà definitivamente una tifoseria felice per la promozione ma in fibrillazione. Parla Schiavone: “Salernitana, niente è come vincere qui. Dedico la serie A a mio padre Vincenzo che purtroppo non c’è più. Spero di restare anche l’anno prossimo”.  Prosegue il Mattino:”Lotito-Mezzaroma, partita doppia. Entrano nel vivo le trattative per la cessione del club granata. Rifiutate offerte di 20 e 35 milioni di euro, considerate troppo basse. Fabbiani reggente per la gestione ordinaria del sodalizio, ma è tempo di pensare anche al mercato: piace il difensore Struna. Parla Bogdan: “Questa Salernitana è una Babele vincente. In campo chiamiamo gli schemi in tutte le lingue, con la serie A diventerò granata a titolo definitivo”. Non propriamente fiducioso il quadro fatto emergere dal quotidiano La Città: “Salernitana, la FIGC allerta i legali. Lotito e Mezzaroma dovranno rispettare tutte le normative legali per la cessione del club. Gravina è stato chiaro e non concederà alcun tipo di proroga, 25 e 28 giugno le date decisive per garantire l’iscrizione al campionato ed evitare situazioni “sub iudice”. In ogni caso il club, come traspare dalle recenti dichiarazioni, potrebbe percorrere due strade parallele: lavorare per il passaggio di consegne e ricorrere alla giustizia ordinaria per tutelarsi in ogni sede rispetto ad alcuni passaggi della norma ritenuti poco chiari. Intanto la città è esplosa: abbraccio infinito dopo gli stadi vuoti, Castori il più amato: “Abbiamo avvertito la spinta e l’affetto anche con gli spalti deserti”. Cronache infine apre con il ricordo dei 4 angeli granata: “Enzo, Ciro, Peppe e Simone: riecco la A. Il Comune e la Salernitana hanno deposto un mazzo di fiori a forma di A sulle lapidi dei quattro ragazzi. Castori già operativo: pronta la lista dei riconfermati e dei possibili primi innesti, ma prima bisognerà risolvere la querelle multiproprietà”.

Comments are closed, but trackbacks and pingbacks are open.