La voce del Salerno Club 2010: “Curva Nord e capienza, quante colpe del Comune!”

Capienza ridotta, la responsabilità e’ del Comune

Il pareggio di Genova e’ un brodino che lascia la Salernitana in mezzo al guado, tra la speranza di una miracolosa salvezza e l’obiettiva realtà di una retrocessione purtroppo vicina

L’amalgama non è qualcosa che si compra al supermercato ed in questo momento con sette undicesimi nuovi nella squadra titolare risulta difficile trovare subito il bandolo della matassa.

Per l’impresa sportiva servono immediatamente le vittorie  e, sebbene questa compagine ora sembri essere all’altezza di lottare, serve tempo ma tempo non ce ne è !!

L’ambiente ci crede, unito e compatto attorno alla nuova proprietà ed ai suoi progetti: anche in Liguria i 1.500 tifosi granata hanno dato spettacolo ammutolendo il Ferraris con cori e sfottò.

Ora sotto con il Milan sabato sera all’Arechi, ed a proposito segnaliamo che tanti storici supporters del cavalluccio sono rimasti incredibilmente privi di biglietto per assistere al match

Circostanza che si ripete ogni qualche volta giunge all’Arechi una big del campionato

Bisogna ammettere che la società, nella persona degli addetti alla biglietteria, si sta prodigando ed adoperando  per cercare di accontentare tutti

Resta il problema di fondo: la responsabilità del Comune di Salerno per la capienza ridotta dello stadio cittadino

Nonostante  le continue e ripetute promesse, la curva nord resta chiusa per la mancanza di nuovi tornelli e pertanto la capienza resta più bassa di fatto impedendo ad altre migliaia di tifosi locali di essere presenti nell’impianto di via Allende e di supportare la propria squadra del cuore, a discapito dei “cd occasionali “ o dei fans della compagine ospite.

Il Salerno Club 2010

Comments are closed, but trackbacks and pingbacks are open.