L’appello commosso di un tifoso: “Basta frecciatine, non è guerra tra “collusi” e “gufi”. Solo uniti si vince, forza Salernitana”

In questi giorni di frecciatine a distanza e di incomprensibile tensione e spaccatura al netto di un primo posto che dovrebbe mettere tutti d’accordo (compresa parte della stampa), finalmente stiamo notando un atteggiamento diverso e propositivo da parte di tutti coloro che vogliono bene alla Salernitana e che sono legittimamente stanchi per il comportamento di chi getta benzina sul fuoco per vanagloria, tornaconto o dimostrare che avesse ragione. Proprio per questo pubblichiamo volentieri la lettera di Armando, storico tifoso granata che, quasi con le lacrime agli occhi, ha rivolto un appello a tutti, indistintamente:

“Ho scritto una lettera con parole semplici, ma dettate dal cuore. Il mio desiderio sarebbe che queste parole, buttate giù senza secondi fini, da un tifoso innamorato da circa 45 anni dei colori, della squadra della sua città giungano a tutti ma proprio tutti. L’appello all’unità non deve essere fatto solo a chiacchiere, ma deve essere dimostrato con i fatti, non è possibile leggere, ascoltare le solite chiacchiere su chi ce l’ha più lungo, su chi è più tifoso, su chi è gufo (semplicemente vergognosa questa affermazione) su chi la segue e chi la sostiene e quant’altro. Non mi stancherò mai di dirlo e di ripeterlo che qui siamo tutti tifosi della Salernitana e che il minimo comun denominatore per tutti si chiama SALERNITANA!!! Le delusioni, i bocconi amari, il fango ingoiato dalla città di Salerno sotto il lato calcistico negli ultimi 5 anni e passa, è stata tanto, capisco assolutamente chi civilmente ha contestato (anche io ho dissentito) questa proprietà rea di aver fatto il gioco delle tre carte nell’ultimo quinquennio, come dar torto alla stragrande maggioranza di questi tifosi (i numeri certificano le tante assenze).

Quindi basta con la fazione pro società che dovrebbe quanto mento capire chi si è scocciato di certi giochetti senza accusare chi non la pensa come loro di essere gufi (ripeto siamo tutti tifosi di sua maestà indistintamente da età anagrafica e grado). Allo stesso tempo dovrebbero finire le solite accuse pubbliche contro chi ha difeso e sostiene questa società, tifosi, giornalisti e altri (ripeto siamo tutti tifosi di sua maestà indistintamente da età e grado). La Salernitana quando vince è la felicità di tutti, non ho mai conosciuto gente tifosa che è infelice (quindi finiamola di scrivere stupidaggini), la Salernitana se perde viene criticata perchè il tifoso è (cosi in tutto il mondo non solo a Salerno) irrazionale e vorrebbe sempre vincere o quanto meno avere la possibilità di farlo. Il tifoso da sempre è allenatore, calciatore, presidente, alla fine si chiamano chiacchiere da bar e tali devono restare e finire li.

A Salerno si è andati oltre e non mi interessa sapere i motivi, ne il perchè, so solo che tutti noi vogliamo sognare e tornare a vincere !! Quindi per finire partendo dal dato di fatto e dal presupposto che siamo tutti tifosi, basta con le polemiche inutili, basta con articoli incendiari a dividere la tifoseria, basta con post e commenti di chi sono io e di chi sei tu, basta con frecciatine, basta con il dire gufi, basta con il dire collusi, basta con il dire dovete cercare scusa. Io spero vivamente (perciò ho scritto anche su un gruppo social numerosissimo) che tutte le componenti siano unite in un’ unica direzione evitando polemiche e non seguendo più quella famosa locuzione latina DIVIDI ET IMPERA………spero che tutti possano leggere e condividere questo verbo che UNITI SI VINCE. Il tempo dirà e certificherà con dati di fatto il nostro prossimo futuro quale sarà… La Salernitana è nostra, è un nostro bene, è la nostra fede e sono sicuro che per tutti dopo la famiglia viene LEI Forza Salernitana sempre, sempre, sempre”.

Comments are closed, but trackbacks and pingbacks are open.