Laziali a Salerno, in tre potrebbero restare: ecco le ultime

Si sta facendo un gran parlare dell’addio a fine stagione di tutti quei calciatori tesserati per la Lazio, ma transitati per Salerno quest’anno. Il solito discorso della succursale, per usare un termine tanto in voga sul web dall’avvento di Lotito ad oggi. Eppure Gian Piero Ventura è stato chiaro: sono operazioni dettate da esigenze di bilancio che non precludono nulla alla Salernitana “perchè nulla vieta di richiamarli alla base qualora dovesse esserci la necessità”. Ma quali sono i giocatori che Simone Inzaghi sta seguendo con maggiore interesse? Anzitutto Patrick Dziczek, regista ritenuto un autentico predestinato che potrebbe svolgere regolarmente il ritiro con i biancocelesti e decidere strada facendo se sia meglio tornare in B (solo a Salerno, nel caso) o provare a ritagliarsi uno spazio. In naftalina fino a novembre per una gestione oculata e intelligente, il metronomo dell’under21 polacca ha letteralmente cambiato  volto alla Salernitana garantendo quella qualità e quell’imprevedibilità che erano tremendamente mancate in avvio di stagione. Forse un altro anno a Salerno potrebbe fargli bene, il direttore generale Tare ci sta pensando pur raccogliendo già offerte importanti da club esteri. Su Kiyine ci sono delle valutazioni. Tecnicamente è considerato un fuoriclasse, ma l’atteggiamento indolente non sta piacendo molto e non è da escludere possa essere ceduto a titolo definitivo qualora arrivassero offerte. Inzaghi, però, vorrebbe valutarlo. Lombardi e Cicerelli potrebbero restare a Salerno, stesso discorso per Gondo che ha già un buon numero di estimatori fuori dall’Italia. Karo, infine, dovrebbe tornare a Roma.

Comments are closed, but trackbacks and pingbacks are open.