Le pagelle: Ventura horror, stoico Cicerelli. Kiyine, ma davvero vuoi andare in A così?

Vannucchi 6,5: inutile parlare sempre col senno del poi, ma la Salernitana i playoff li ha persi contro l’Empoli per le papere di Micai. Dopo Pisa ed Entella andava riconfermato, invece il valzer dei portieri voluto da Ventura ha prodotto risultati pessimi. Grande intervento su Mora e sicurezza su tutte le uscite. Che sia la sorpresa per la prossima stagione?

Cicerelli 6,5: quando si fa male il calciatore tecnicamente più forte della rosa- Lombardi- hai l’obbligo di gestire l’ultimo esterno di qualità a disposizione. E invece gli fai fare il terzino per tre gare di fila, oggi contro un osso duro come Di Gaudio. Risultato? Fisicamente è scoppiato e quando arrivava sul fondo non aveva la forza di crossare. Per il cuore che ci ha messo merita solo applausi.

Migliorini 4: da due anni commette errori a ripetizione, anche in questo caso ci chiediamo perchè affidarsi a lui per la partita decisiva. L’errore sulla rete dell’1-1 è di una superficialità clamorosa, nemmeno nelle partitelle di calcetto tra amici il giovedì.

Jaroszynski 5,5: conferma di non essere la roccia insuperabile del girone d’andata, ma non è semplice se ogni volta gioca in un ruolo diverso.

Lopez 5,5: ci mette tanta buona volontà, ma stasera il piede non è caldo come nelle precedenti occasioni. Nell’uno contro uno va in difficoltà. Potrebbe essere stata la sua ultima apparizione con la maglia  granata.

Akpa Akpro 6: meno brillante del solito, ma la Salernitana si spegne dopo la sua uscita dal campo e tanto basta per capire quanto sia imprescindibile.

Di Tacchio 6: prima mezz’ora sontuosa, recupera una infinità di palloni. Poi la solita ammonizione inventata dall’arbitro e l’obbligo di tirare indietro la gamba in alcune circostanze. Ultimo ad arrendersi.

Maistro 3: un calciatore sopravvalutato, forse non pronto per la serie B. L’ingenuità che commette compromette definitivamente una gara iniziata male e finita peggio.

Kiyine 4: davvero pensa di essere pronto per la serie A con questo atteggiamento svogliato e abulico? Quello visto oggi faticherebbe anche in Lega Pro. Disastroso.

Gondo 6,5: per un’ora è devastante, propizia il gol dell’illusorio vantaggio (quarto di fila in casa) con una conclusione chirurgica e di rara bellezza.

Djuric 5: è sceso in campo in condizioni precarie, si vede che non è il solito combattente. Sempre anticipato sui colpi di testa.

Tutti i subentrati 5,5

Ventura 4: sbaglia formazione, sbaglia l’impostazione mentale della partita, sbaglia le parole in conferenza stampa perchè una ammissione di responsabilità poteva consentirgli di salutare Salerno a testa altissima. Il suo lavoro sui singoli non si discute, ma nei risultati e con una rosa più forte ha fatto quanto i predecessori. Riconferma? Ad oggi poche chance.

Comments are closed, but trackbacks and pingbacks are open.