Le probabili formazioni: Monza tutto in attacco, Castori potrebbe confermare l’undici di Venezia

Una corazzata in netta risalita dopo una falsa partenza a cospetto di una squadra discreta, con 3-4 individualità di spicco, ma certamente non accreditata per un campionato di livello altissimo. Almeno fino a questo momento. Tanti i motivi di interesse per questo Monza-Salernitana dal sapore di serie A. Due (ex) amici come Lotito e Galliani si sfidano con obiettivi grossomodo uguali: i campani possono davvero andare in fuga se dovessero fare risultato in Lombardia, i biancorossi sarebbero autorevole candidata per il salto diretto se abbattessero il muro eretto da una vecchia volpe come Fabrizio Castori. Arbitrerà l’incontro il signor Sacchi di Macerata.

COME ARRIVA IL MONZA

Assente per infortunio il solo Sampirisi, oltre allo squalificato Fossati. Poco pesa, però, quando l’allenatore ha la possibilità di attingere da una rosa ricchissima in tutti i reparti. La notizia è la prima convocazione per Mario Balotelli. Naturalmente non ha i 90 minuti nelle gambe ed entrerà nella ripresa, possibile una staffetta con Boateng che, rientrato dopo l’infortunio, non è al top e giocherà presumibilmente per  un’ora. Al posto di Fossati ci sarà Barberis, intoccabile Antonino Barillà che, a Cremona, si è tolto anche lo sfizio di segnare un gol pesante e di pregevole fattura. Frattesi, da subentrante, ha segnato due reti consecutive, ma stavolta potrebbe essere gettato nella mischia dal primo minuto. In difesa Paletta rileva l’acciaccato Bellusci, mentre restano intoccabili Bettella, Donati e Mota Carvalho.

COME ARRIVA LA SALERNITANA

Tante polemiche a Salerno per la scelta di Claudio Lotito di far partire la squadra con l’aereo della Lazio: i gruppi ultras hanno emesso un comunicato chiedendo chiaramente alla proprietà di andare via. Alta tensione, dunque, pur con una Salernitana prima in classifica e con una media punti impressionante. Quanto all’aspetto tecnico, Castori recupera in extremis il polacco Dziczek, ma quasi certamente schiererà la stessa squadra vista all’opera a Venezia e che, per un’ora, ha disputato un ottimo match. E così il muro difensivo opposto ai big del Monza sarà formato da Casasola, Aya, Gyomber, Mantovani e Lopez, supportati da capitan Di Tacchio. In avanti coppia DjuricTutino, Andrè Anderson conferirà qualità alla manovra ben protetto dall’esperto Capezzi. In corso d’opera spera di giocare Emanuele Cicerelli, inamovibile con Ventura e in discussione con Castori.

LE PROBABILI FORMAZIONI:

Monza (4-3-3): Di Gregorio, Donati, Paletta, Bettella, Carlos Augusto; Barillà, Frattesi, Barberis; Boateng, Mota CarvalhoGytkjaer.

Salernitana (3-5-2): Belec, Aya, Gyomber, Mantovani; Casasola, Capezzi, Di Tacchio, Anderson, Lopez; Djuric, Tutino.

Comments are closed, but trackbacks and pingbacks are open.