L’esultanza di Lotito? Argomento per chi non ha argomenti…e forse rosica

Meno male che Lotito ha esultato per il gol della Lazio. Di cosa avrebbero parlato, altrimenti, tutti quei soloni che da anni vivono in nome di slogan come “Liberatela” e che, al 93′ di Salernitana-Entella, hanno quasi sperato che i liguri potessero segnare il 2-2? Tutte carte conosciute, i soliti personaggi che si sono riscoperti improvvisamente esperti di norme federali, settore giovanile, marketing e plusvalenze. Credeteci: quando sul web si sono diffuse le immagini del presidente in quel di San Siro abbiamo pronosticato in largo anticipo chi e quale pagina avrebbe dato spazio ad una cosa…assolutamente normale. Polemiche stucchevoli, che certo non interessano ad un vero tifoso della Salernitana. Chi ama la maglia granata è felicissimo per il successo sull’Entella, per la classifica, per la presenza in panchina di un allenatore prestigioso, per l’impegno di un gruppo che suda la maglia oltre ogni difficoltà. Gli altri? Hanno trovato un argomento in attesa di domenica pomeriggio, quando si affronta la Cremonese e potrà riprendere lo sfogatoio virtuale che, chissà, potrebbe ammutolirsi in parte se domani ci fosse la modifica definitiva ad un regolamento che comunque non incide e non conta nulla. Che monellone il patron della Lazio che esulta per un gol…della Lazio! Non si fa! “Però a Salerno non ha mai gioito così” fanno notare su facebook, quasi come se si preferisse chi bacia lo stemma, batte la mano sul petto, piange dopo una rete decisiva…e poi conduce al fallimento la società. Sono i risultati e non le esternazioni pubbliche a dover orientare i giudizi sull’operato della società. Una società che, tra mille errori, sta garantendo un futuro alla Salernitana. E quando si capirà che essere rappresentati istituzionalmente da chi comanda la squadra della capitale è un vantaggio non sarà mai troppo tardi.

Comments are closed, but trackbacks and pingbacks are open.