Mezzaroma: “B a 22 squadre? Si aprirebbe un doppio fronte di richieste risarcimento danni”

In seguito alla presa di posizione della Lega B, che in assemblea straordinaria ha deciso di impugnare il provvedimento del TAR al Consiglio di Stato, il portale GianlucaDiMarzio.com ha intervistato il co-patron della Salernitana, nonché vice-presidente e consigliere della Lega B, Marco Mezzaroma.

Noi non abbiamo fatto altro che attenerci a quanto stabilito dalla Federazione– ha detto Mezzaroma – la quale ha deciso che l’ordinamento deve essere a 19 squadre. Si sono già giocate otto partite, in Serie C ne sono state disputate altrettante, è pertanto chiaro e palese che si debba continuare seguendo quanto stabilito. Anche perché, ripeto, noi abbiamo agito nella giuridicità massima. Abbiamo fatto affidamento e rispettato le delibere della Federazione Italiana Giuoco Calcio non vedo profili di illegittimità nelle nostre azioni”.

In mattinata la Lega B ha depositato il ricorso al Consiglio di Stato, quali sono gli scenari?

“Ci tengo a fare una precisazione. Quando il Consiglio di Stato si pronuncerà non dirà se la Serie B dovrà essere a 19 o 22 come invece è emerso in giro, esso è chiamato a pronunciarsi semplicemente sulla sospensiva del provvedimento cautelare del TAR. Che, sottolineo, è un provvedimento cautelare e non una sentenza, tant’è che il TAR stesso ha fissato l’udienza a marzo 2019. Invece, si sta facendo passare un provvedimento cautelare come se fosse una sentenza definitiva. Oltretutto dovremmo aspettare marzo 2019 per cominciare al campionato? Perché se entriamo nel merito, le tempistiche sono queste…”.

Per la giornata di martedì, il presidente Gravina ha fissato la convocazione del Consiglio Federale, quale organo deputato alla risoluzione di questa vicenda. E se si tornasse a 22 squadre?

“Si aprirebbe immediatamente un doppio fronte di richieste di risarcimento danni, sia da parte della Lega B che da parte di tutte le società singolarmente. E parliamo di risarcimenti che si aggirano, singolarmente, sui 10 milioni di euro!”.

Come rispondete alle accuse che vi sono state mosse da più parti?

Siamo sereni poiché siamo nel giusto. Avremmo infranto le regole se fossimo state in ventidue all’inizio e successivamente avessimo mandato via tre squadre che, sul campo, si fossero guadagnate il diritto di partecipare alla prossima Serie B. Questo non è avvenuto! Queste squadre interessate parlano come se avessero subito un’ingiustizia, come se avessero acquisito questo diritto e noi le avessimo ricacciate indietro, invece è proprio il contrario perché loro non hanno conseguito sul campo questo diritto. Io dico che noi, come Lega, abbiamo sempre agito nel rispetto pedissequo di tutti gli atti, mentre La Qualunque – come si suol dire da mesi e mesi parla di noi! Ma noi ora rispondiamo colpo su colpo! Impugneremo, in quanto l’ordinamento giuridico ce lo consente, ogni atto che leda i nostri diritti. Chiunque andrà a modificare il quadro normativo sul quale noi abbiamo fatto ragionevole affidamento, sarà soggetto a ingenti obblighi risarcitori”.

Lunedì, intanto, vi è stato un cambio in capo alla governance della FIGC da Fabbricini a Gravina…

Sì, ma la FIGC non è né Fabbricini né Gravina. La FIGC dovrebbe garantire continuità di indirizzo, continuità negli atti e nelle decisioni. Invece rimaniamo quantomeno perplessi da questa discontinuità”.

A chiosa di ciò Marco Mezzaroma ci tiene a sottolineare…

Immaginate le problematicità che potrebbe portare il ripristino a 22 squadre arrivati a questo punto della stagione? Oltretutto ci siamo stancati di esser considerati come figli di un Dio minore, di essere considerati quelli brutti, sporchi e cattivi. Nessuno ci ha mai interpellato! Eppure la realtà della Serie B rappresenta ben più di qualche milione di appassionato. Quella stessa realtà che in Consiglio Federale ha appena un solo rappresentante con un peso pari al 5 % totale! Va ristabilita la correttezza delle cose perché noi abbiamo agito sempre nella giuridicità e nel rispetto delle regole”.

 

Comments are closed, but trackbacks and pingbacks are open.