Moviola: Baroni un disastro. Manca un rigore ai granata, ingiusto rosso a Lombardi

I soloni che parlano di alibi si rassegnassero all’evidenza: la Salernitana continua ad essere una delle più penalizzate della categoria. Disastrosa la direzione del signor Baroni di Firenze, non nuovo a performance di livello discutibile quando incontra i granata sul suo cammino. L’episodio più grave è storia del 20′ del primo tempo, quando ha negato un calcio di rigore solare ai padroni di casa. Le cose sono andate così. Giannetti, nel tentativo di eludere l’intervento di Ravanelli, allunga il pallone e viene steso pericolosamente. Era penalty con annessa ammonizione, l’arbitro ha fatto segno di proseguire perchè, a suo dire, il difensore lombardo aveva preso il pallone. Successivamente l’azione è stata fermata per fuorigioco: non quando Djuric quando fa la sponda per Giannetti (la bandierina del’assistente resta bassa), ma nel momento in cui il bosniaco si avvicina alla sfera colpita involontariamente da Giannetti in caduta. Una decisione salomonica, utile a “togliersi dagli impicci”. Ma le immagini non lasciano spazio a dubbi: per la terza gara di fila un episodio palese è stato interpretato in modo errato dalla terna arbitrale. Nella ripresa è successo praticamente di tutto. Proteste granata per un presunto fallo su Maistro che, entrato in area, cade platealmente. In questo caso non c’è nulla, il centrocampista sembra incespicare sul terreno di gioo e Baroni fa bene a lasciar proseguire. Netto il penalty fischiato al 21′, l’intervento di mano di Arini non ammette repliche così come il secondo cartellino giallo previsto dal regolamento. Poco dopo, però, ristabilita la parità numerica. Lombardi, con un gesto di stizza evitabile, lancia il pallone nei distinti e manda a quel paese un compagno di squadra per non avergli passato correttamente la palla. L’arbitro, di spalle, interpreta male e pensa che quelle parole fossero rivolte a lui: si prospetta una doppia giornata di squalifica, difficilmente la Salernitana farà ricorso. Al 96′ è netto il rigore assegnato alla Salernitana per atterramento di Claiton su Gondo. Le immagini mostrano non ci sia il fuorigioco invocato dagli ospiti, fin troppo tardiva l’espulsione di Bisoli.

Comments are closed, but trackbacks and pingbacks are open.