Non basta un grande primo tempo alla Primavera: 0-0 col Crotone

Finisce 0-0 la partita del campionato Primavera tra Salernitana e Crotone. A cospetto di un avversario che ha pensato soprattutto a non prenderle, i granatini hanno disputato uno splendido primo tempo disputando 25 minuti di altissimo livello contraddistinti da azioni in serie, triangolazioni, tiri dalla distanza, schemi su palla inattiva e tanta densità nella metà campo avversaria. Una supremazia che non si è trasformata in gol soltanto per una questione di sfortuna: al 6′ traversa clamorosa di Arena, sulla ribattuta tentativo di testa di Galeotafiore e sfera a lato di pochissimo tra gli applausi dei 200 spettatori presenti. Poco dopo ottimo intervento del portiere del Crotone sulla conclusione di Vignes: bello il destro a girare, peccato per la mira. L’assalto della Salernitana è proseguito fino al 45′, ma col passare dei minuti la manovra ha perso fluidità e il Crotone è riuscito a riorganizzarsi pur imbattendosi in un Galeotafiore monumentale e bravo a metterci una pezza ogni volta che Heurtaux (generoso, ma un passo indietro rispetto alle altre prestazioni) non riusciva a indovinare l’anticipo. Da segnalare nel recupero una conclusione di Pezzo ben intercettata da Panza con il ginocchio. Match invece noioso nella ripresa, nemmeno il passaggio al 3-4-3 ha consentito ai padroni di casa di sbloccare lo 0-0 pur con un finale ricco di emozioni e di capovolgimenti di fronte inaugurato dall’incredibile errore di Trotta: l’attaccante del Crotone, favorito dalla mancata applicazione della tattica del fuorigioco, ha tentato un improbabile pallonetto col portiere ormai rassegnato al peggio. Poco dopo negato un rigore ai pitagorici per l’atterramento di Manglaviti, abile ad approfittare dell’unico errore stagionale di Galeotafiore, superficiale nel disimpegno ma successivamente decisivo su Carbone. Ancora emozioni in zona Cesarini: prima un destro fuori di pochissimo da parte di Basile (nella circostanza errore di un incerto Heurtaux), poi una palla gol colossale per Arena che, solo dinanzi a Sorrentino, ha perso l’attimo giusto. Al 93′ altra doppia occasione per il cavalluccio marino: il traversone di Fois ha attrersato tutto lo specchio della porta senza trovare la deviazione sottomisura di qualche compagno, al 95′ tentativo direttamente su punizione di Volpe alto sulla traversa. A fine gara applausi per tutti, nel primo tempo spettatore interessato era Gian Piero Ventura. Importante anche la presenza di una rappresentanza della tifoseria organizzata capeggiata dal Salerno Club 2010 e dal club Mai Sola.

La formazione della Salernitana: De Matteis sv, Milani 6,5, Gambardella 6,5, Vignes 6,5, Heurtaux 6 Galeotafiore 6,5, Novella 7, Volpe 6, Guida 6, Pezzo 6, Arena 6. Allenatore Rizzolo 7

 

Servizio a cura di Maurizio Grillo e Gaetano Ferraiuolo

Comments are closed, but trackbacks and pingbacks are open.