Pagelle: bene il terzetto difensivo, Akpro d’altra categoria

Pagelle: bene il terzetto difensivo, Akpro d’altra categoria

Micai 7: salva il risultato già nel primo tempo volando all’incrocio dei pali per deviare in corner il missile di Scamacca. Tre interventi super anche nella ripresa, se la Salernitana non perde lo deve anche al suo portiere.

Karo 6,5: non è ancora in ottime condizioni fisiche, ma stringe i denti e sfodera una prova tutto sommato positiva. Solo un disimpegno sbagliato mette i brividi al pubblico dell’Arechi, ma alla lunga prende le misure e se la cava egregiamente su Scamacca.

Billong 6,5: era la prima da titolare e c’erano dubbi sulla sua tenuta atletica, ma se la cava alla grande e salva il risultato con un paio di interventi determinanti. Splendida una scivolata in chiusura su Da Cruz.

Pinto 6,5: questo ragazzo ha talento, per la seconda partita casalinga consecutiva sostituisce Jaroszynksi e lo fa senza sbagliare alcun intervento.

Lopez 6: una spinta costante sulla corsia di competenza, sforna anche 2-3 cross interessanti avviando l’azione del secondo gol di Gondo invalidato dall’assistente. Un paio di salvataggi di testa gli valgono gli applausi dei compagni di squadra.

Lombardi 7: segna il primo gol stagionale con un bel tiro da media-distanza che piega le mani a Leali. Ci riprova in altre due circostanze, stavolta il duello lo vince il portiere ascolano. Chiude zoppo per un intervento bruttissimo di Cavion che meritava il cartellino rosso.

Akpa Akpro 7: recupera una infinità di palloni e li smista con una qualità estrema. Quando la Salernitana lo prese a parametro zero ci fu la solita polemica dei soloni del web, ad oggi si conferma invece il più forte della categoria in quel reparto.

Di Tacchio 6: sarà pur vero che sbaglia qualche appoggio di troppo, ma avvia l’azione dell’1-0 con uno splendido lancio per Lombardi. Da Cruz è cliente scomodo e fa fatica ad arginarlo, ma merita la sufficienza per la sua grinta e per la solita cattiveria agonistica

Kiyine 5: la sua media voto è calata in modo impressionante, l’atteggiamento indolente gli vale i primi fischi dell’Arechi. Estremamente lento ed egoista

Gondo 6: si impegna e si danna l’anima come sempre, cala soltanto negli ultimi 20 minuti quando le forze vengono meno. Da affinare l’intesa con i compagni, ma disputa una discreta gara pur senza spunti offensivi. In realtà aveva segnato il 2-0…

Jallow 5: è paradossale che i bomber della squadra siano quelli che stanno giocando peggio. Mai un dribbling, mai un tiro pericoloso. Ha la chance del 2-0 dopo pochi minuti della ripresa, la spreca

Djuric 6: si crea quasi da solo due buone occasioni, Leali gli dice di no. Buon impatto

Cicerelli, Maistro sv

Ventura 6,5: una vittoria in otto partite è statistica preoccupante, ma ai punti avrebbe vinto la sfida a distanza con Zanetti grazie a un discreto primo tempo. Il gol annullato avrebbe cambiato classifica e giudizi.

Comments are closed, but trackbacks and pingbacks are open.