Pagelle: Nicola da esonero, difesa horror. Mazzocchi perde il duello con Carlos Augusto

Sepe 5: prova a tenere a galla la Salernitana, gli arrivano palloni da tutte le parti. Due buoni interventi, sulla seconda rete poteva fare decisamente di più.

Pirola 4: inadeguato per la categoria, palesemente. Sempre in ritardo, sempre saltato, sempre fuori posizione. Un disastro. Non a caso il Monza non lo aveva riconfermato

Daniliuc 3: è giovane, ha potenzialità, è un investimento nel quale credere. Ma è lui a regalare i primi due gol con ingenuità clamorose ed errori elementari. Costantemente a vuoto anche nella ripresa, Dani Mota Carvalho fa tutto quello che vuole

Bronn 4: stesso discorso fatto per Daniliuc. Non ne ha presa una

Mazzocchi 4: è contro i grandi avversari che bisogna dimostrare di essere grandi calciatori, invece Carlos Augusto gli mette la museruola e lo sovrasta. Sostituzione anche tardiva

Bradaric 5: ci mette almeno corsa e impegno, ma con scarsi risultati soprattutto in fase difensiva. E’ lui a perdersi Caprari già dopo 5 minuti, per sua fortuna salva Sepe

Radovanovic 4,5: si era già visto contro la Fiorentina che fosse in debito d’ossigeno, oggi viene riproposto dal primo minuto e fa grossa fatica. Stesso discorso quando viene spostato al centro della difesa.

Maggiore 4: mercoledì aveva dato segnali incoraggianti, oggi purtroppo è stata una giornata nera anche per lui. Troppo timido e leggerino rispetto agli avversari, arriva costantemente secondo sul pallone

Coulibaly 5,5: canta e porta la croce, ma non può fare miracoli. La sua è una gara onesta, da combattente. Si sforza di suonare la carica, ma predica nel deserto.

Dia 4: la testa è già ai mondiali. Non arrivano palloni giocabili, ma dà quasi la sensazione di tirarsi il piede nei contrasti più duri. Passa più tempo a battibeccare con Izzo che a trovare la posizione giusta in campo.

Botheim 4: spreca la sua grande occasione, torna titolare dopo 3 mesi e fa tremendamente fatica. La rapidità dei centrali biancorossi non gli consente di trovare alcuno spazio.

Bohinen 5: la sosta per recuperare al 100% uno dei più forti della rosa, calciatore che è mancato tanto. E che oggi doveva partire dall’inizio

Candreva 4: il rosso è ingenuità colossale, salterà Salernitana-Milan ed è una perdita importante.

Piatek 4,5: 6 falli commessi, zero tiri in porta e una serie di stop sbagliati. Pessimo impatto anche per lui.

Valencia 5: almeno ci mette un minimo di vivacità.

Nicola 4: squadra in costante involuzione, si aggrappa ai numeri e alla classifica pur di non giustificare il non-gioco di una squadra che non ha idee e che si presenta con una formazione sbagliata.

Comments are closed, but trackbacks and pingbacks are open.