Pensieri in libertà di… un “folle” granata: non è bello vincere così, ma che brutta figura la Reggiana

Quando è incominciato questo campionato tutte le società erano consapevoli che lo stesso sarebbe stato anomalo e condizionato dalla pandemia: ebbene hanno firmato, tutte, consapevolmente un protocollo da rispettare. All’Arechi la Reggiana, falcidiata da numerosi calciatori positivi al Covid 19, non si è presentata sul terreno di gioco, ed avendo già usufruito di un rinvio la settimana scorsa per analogo motivo, subirà un sacrosanto 0-3 a tavolino a favore della Salernitana, spettatore passivo ed incolpevole della vicenda.
Vincere così non è mai piacevole, sia ben chiaro, e dispiace davvero per ciò che sta succedendo in terra emiliana, ma, ripeto, è stato messo in preventivo da ogni società del campionato cadetto.
Ma ciò che disturba, e non poco, è l’atteggiamento davvero poco chiaro, che definirei “dilettantistico “, tenuto dalla società Reggiana Calcio, la quale ha cercato fino alla fine in modo furbesco di inquinare le acque ed ottenere un illegittimo rinvio della gara.
A rincarare la dose di veleno, le dichiarazioni al fuori luogo e certamente diffamatorie del ds Tosi contro la società Salernitana. Capisco che viviamo in un Paese dove seguire le leggi diventa un optional, ma a Reggio Emilia se ne facciano una ragione: martedì il Giudice Sportivo sancirà la vittoria dei granata di Salerno ed il conseguente primo posto solitario in classifica.
Per la squadra di Castori un week end per recuperare le forze in vista del big match di Ferrara in anticipo venerdì sera.
Forza Salernitana.

Andrea Criscuolo
Addetto Stampa SC2010
Conduttore trasmissione Tifosissimi

Comments are closed, but trackbacks and pingbacks are open.