Ribery non merita queste figure! Il fuoriclasse dà spettacolo contro l’Empoli

Un calciatore con il suo curriculum, che a 39 anni si mette in discussione in un contesto complesso come quello di Salerno e senza un presidente alle spalle, non può essere esposto a queste brutte figure. Fascia di capitano, occhi di tutt’Italia puntati addosso, qualcuno giunto appositamente dalla Germania per ammirarne le performance dal vivo, un discorso motivazionale a tutto il gruppo sia dopo l’esonero di Castori, sia prima di scendere in campo e poi…0-3 dopo tredici minuti! Franck Ribery si sarà chiesto “Chi me lo ha fatto fare?”. Guardando lo spirito con cui ha affrontato il secondo tempo verrebbe proprio da dire di no. Del resto le statistiche parlano chiaro: un assist per il gol annullato a Simy, assist decisivo per Ranieri e Kastanos, due cross splendidi per Djuric e Simy, senza contare i numerosi dribbling a danno di avversari che stanno ancora cercando il pallone. Il 7 in pagella è il riconoscimento minimo per un talento che, a nostro avviso, pur nel rispetto dei ruoli dovrebbe incidere anche sulle scelte tecniche e di mercato, in futuro. La salvezza non passa solo dai suoi piedi, ma anche e soprattutto dal suo carisma e da un atteggiamento a tratti commovente.

Comments are closed, but trackbacks and pingbacks are open.