Salernitana, il punto sul mercato: ecco come potrebbe giocare

Con l’arrivo di Guillaume Gigliotti, difensore centrale classe ’89, adattabile anche sulla corsia di sinistra, la difesa della Salernitana prende più forma. Mancano un altro centrale e due portieri o uno in caso di ingaggio di Daniele Lazzari (’97), cresciuto nelle giovanili della Lazio. A proposito di difensori centrali, a Colantuono, non è una novità, piace molto Salvatore Monaco, ritornato a Perugia dopo il prestito dello scorso anno alla corte della squadra granata. Il tecnico sta provando a convincere Fabiani a rinnovare il prestito, considerato che il riscatto del calciatore sarebbe costato 700mila euro. Non è  un’operazione impossibile, perché il forte difensore accetterebbe con entusiasmo un suo ritorno a Salerno, ovviamente Perugia permettendo. A centrocampo con l’ingaggio Nicolò Fazzi (’95), che giunge in prestito dall’Atalanta, bisognerà soprattutto sfoltire la rosa, Zito e Signorelli in primis. Odjer dovrebbe restare, a meno di un’offerta vantaggiosa.

Le priorità, però, restano in porta e in attacco. Radunovic, nonostante la corte della Cremonese, che nel frattempo ha puntato anche Dario Del Fabro (’95) (altro obiettivo granata) di proprietà della Juventus, indosserà di nuovo la maglia della Salernitana, salvo complicazioni dell’ultimo momento. E’ in attacco che il piatto piange. Quella di Lamin Jallow (’95), ormai è la telenovela dell’estate. C’è l’accordo tra le società, manca l’ok del calciatore che giungerà lunedì, secondo quanto trapela da fonti attendibili. E dovrà essere un ok convinto. Quando elementi sottoscrivono un contratto controvoglia, la storia insegna che non è mai un buon affare. Jallow è stufo di essere sballottato in prestito qua e là e preferirebbe un trasferimento definitivo.

Milan Djuric (’90) è un altro obiettivo, al momento lontano per le pretese del Bristol City, che sopravvaluta il suo attaccante. La sensazione è che bisogna attendere ancora per far scendere il prezzo del suo cartellino. Fabiani, da tempo ha messo gli occhi su Gabriele Moncini (’96) in attesa di svincolarsi dal Cesena, ma il ds granata non ha voglia di partecipare ad aste al rialzo. Sull’attaccante c’era anche lo Spezia, ma alla fine sarà la Spal ad assicurarsi le sue prestazioni

Salernitana, come giocherebbe oggi e domani

Di seguito il riepilogo delle operazioni riguardanti la Salernitana 2018-19:

Arrivi: Castiglia, Mazzarani, Volpicelli, Palumbo, Bellomo, Akpa Akpro, Orlando, Lazzari, Altobelli, Gigliotti. Rientri da prestiti: Cicerelli, Rizzo.

Partenze: Radunovic, Adamonis, Iliadis, Roberto, Alex, Sprocati, Ricci, Asmah, Monaco, Della Rocca, Kiyine, Minala, Rossi, Palombi

Trattative: Radunovic, Gagliolo, Del Fabro, Gyomber, Kalombo, Blanchard, Bogdan, Barisic, Basha, Fazzi, Jallow, Djuric, Martinelli, Gerbo.

Come giocherebbe oggi:

Salernitana (4-3-1-2): Russo; Casasola, Bernardini, GIGLIOTTI, Pucino; Akpa Akpro, CASTIGLIA, PALUMBO; MAZZARANI, Bocalon, VOLPICELLI. A disp. LAZZARI, Mantovani, Schiavi, Vitale, Popescu, Odjer, ALTOBELLI, Rosina, Signorelli, Zito, BELLOMO, Orlando, Di Roberto.

Come potrebbe giocare domani:

Salernitana (4-4-2):  RADUNOVIC; Pucino, Bernardini (Casasola), MONACO, GIGLIOTTI; Akpa Akpro (PALUMBO), CASTIGLIA, BASHA, PALUMBO (MAZZARANI); DJURIC, JALLOW. A disp: LAZZARI, Casasola, KALOMBO, Mantovani, Schiavi, BLANCHARD, Vitale, Odjer, ALTOBELLI, Rosina, BELLOMO, Orlando, Bocalon

 

Comments are closed, but trackbacks and pingbacks are open.