Serie B: il Cosenza vince la prima di campionato

Le gare dell’ottava giornata del campionato di Serie B giocate finora:

Spezia-Pescara 1-3

Lo Spezia perde l’imbattibilità casalinga, il Pescara vince la prima gara in trasferta e allunga al primo posto. Nell’anticipo dell’ottava giornata di andata di Serie BKT, i ragazzi di Pillon hanno sconfitto al ‘Picco’ i padroni di casa dello Spezia per 3-1. Abruzzesi in gol al 9′ con Mancuso e al 35′ con Monachello; liguri sull’1-2 al 37′ con Galabinov, ospiti sul 3-1 all’11’ della ripresa ancora con Monachello. La squadra abruzzese resta così imbattuta e in vetta alla classifica Serie BKT con 18 punti, momentaneamente a +5 dall’Hellas Verona, mentre lo Spezia resta fermo a quota 12.

La cronaca – Al tecnico degli aquilotti Marino manca Okereke, ma recupera Galabinov, mentre per Pillon le assenze sono quelle dei giovani Capone e Antonucci, nonche’ Scognamiglio. La gara e’ effervescente sin dalle prime battute, con i padroni di casa a provare a fare la partita e il Pescara a ribattere con veloci contropiedi. Il match si sblocca al nono minuto, quando sugli sviluppi di un angolo, Mancuso anticipa tutti e batte Lamanna con un colpo di testa. Lo Spezia sfiora il gol con Galabinov, ma anche gli ospiti si rendono pericolosi con Machin. Il raddoppio del Pescara al minuto 35, con Monachello che calcia da posizione defilata ma sorprende Lamanna sul suo palo.
Passano due minuti e lo Spezia pareggia con Galabinov su colpo di testa su azione d’angolo. Nella ripresa, Fiorillo salva un gol su Galabinov e la capolista non perdona segnando la terza rete sempre con Monachello su cross di Marras. E’ il colpo del KO che i liguri subiscono, anche se creano ancora occasioni, senza riuscire a far breccia nella difesa adriatica.

Ascoli-Carpi 1-0

L’Ascoli piega di misura l’Empoli e incassa una vittoria importantissima, tornando a sorridere dopo tre turni. Finisce 1-0 per i marchigiani la sfida del ‘Del Duca’, valida per l’ottava giornata del campionato di Serie BKT. Dopo aver sfiorato il vantaggio nel primo tempo con Beretta e Ganz, decisivo in entrambe le occasioni Colombi, la squadra di Vivarini sblocca il risultato nella ripresa grazie a Cavion, che servito da Ninkovic sugli sviluppi di un contropiede batte il numero 22 degli ospiti (60′). Il successo consente all’Ascoli di fare un balzo in classifica salendo a 9 punti, gli emiliani di Castori restano in zona playout a 5 punti.

Cittadella-Brescia 2-2

Il Cittadella parte subito di gran carriera e trova il gol al 13′ con Finotto, abile a girare in porta in semirovesciata un cross dalla destra di Cancellotti. Brescia stordito e nervoso. Solo alla mezzora si fa vivo Sabelli con una proiezione in avanti e tiro cross che impegna Paleari a terra. Ma su un malinteso Cistana-Alfonso il difensore allunga all’indietro mettendo nella propria porta. Ancora i padroni di casa vicini al gol con Finotto su travolgente azione di Settembrini e conclusione di Iori, che sfiora l’incrocio. Nella ripresa il Brescia riapre la partita al 5′ con Morosini, lesto ad anticipare i difensori granata e a insaccare di testa. Al 18′ punizione bomba dal limite di Benedetti che si stampa sul palo. Poi, al 24′, contropiede del solito Morosini che insacca in diagonale. C’e’ un gol di Panico annullato per un fuorigioco e un fallo in area bresciana che l’arbitro giudica come punizione dal limite. Finisce in parita’ ma a essere contento e’ soprattutto il Brescia.

Cosenza-Foggia 2-0

Il Cosenza piega il Foggia e conquista la prima vittoria in campionato. La squadra di Braglia si impone 2-0 al ‘San Vito’ e interrompe la striscia positiva dei pugliesi di Grassadonia, arrivata a tre vittorie di fila. Grande protagonista del match Tutino, con una rete per tempo. Poco dopo il palo centrato dagli ospiti con Galano, il vantaggio dei padroni di casa arriva su rigore, concesso dopo un contatto tra lo stesso numero 25 e Martinelli. Bizzarri intercetta la conclusione di Bizzarri ma si deve inchinare alla ribattuta del prontissimo Tutino (34′). Nella ripresa il Foggia prova la reazione ma il Cosenza raddoppia: la firma è ancora quella di Tutino, che batte Bizzarri con una splendida conclusione d’esterno destro (74′). La squadra di Braglia festeggia e sale a 7 punti, il Foggia resta a 4, in zona pericolo.

Sito ufficiale della Lega B

 

 

Comments are closed, but trackbacks and pingbacks are open.