Si esce dai tribunali, si gioca!

Si esce dai tribunali, si gioca!

di Enzo Sica

Finalmente si esce dai Tribunali, finalmente si gioca, finalmente finisce lo stillicidio, continuo e costante, di un campionato di serie B mortificato dai giochi di potere e dalla politica che a gamba tesa ha fatta irruzione nel Palazzo. Già, la politica. Che dovrebbe essere distante anni luce dal gioco più bello del mondo ma che giocoforza ha messo le mani anche sulla disputa di questo playout tra Salernitana e Venezia. Perchè non si può dire tutto ed il contrario di tutto neppure venti giorni fa, non si possono abolire (vero Balata?)  i playout facendo poi repentinamente e clamorosamente macchina indietro riprestinandoli nel momento in cui il Palermo, frettolosamente messo all’ultimo posto della classifica di serie B, viene <ripescato> e con una sanzione di venti punti salva la categoria.

Questo calcio è malato

Inconcepibile ed assurdo. Ma non diciamo ciò perchè non è stata favorita la Salernitana o anche il Venezia, in questo caso. Tutt’altro. La rabbia nasce a monte di questo calcio malato e senza futuro. E’ lapalissiano che la Salernitana, nell’anno del centenario che si festeggerà tra pochi giorni aveva nel mirino grandi prospettive che poi siano miseramente naufragate visto che in ben cinque gare non è riuscita a fare un solo punto per la salvezza diretta è un altro discorso. Sconcerta il fatto dei ricorsi, dei contro ricorsi, dei tribunali che non ci appartengono e devono essere banditi dai campi di calcio. Il futuro appare nebuloso ma ora la parola spetta al terreno di gioco.

Ora la parola al terreno di gioco

Il Venezia, giustamente, si sente preso in giro, la Salernitana pure. Ma si deve, si dovranno giocare queste due gare. Questo stillicidio che farà piombare in un vortice una delle due squadre. Lo spettro della serie C è dietro l’angolo. Ma tutti i salernitani si augurano che la squadra, ora affidata alle sagge mani di Leonardo Menichini, un tecnico che doveva arrivare prima su questa panchina e non nell’ultima giornata di campionato sappia uscire dal tunnel, sappia reagire, abbia voglia di credere soprattutto nelle proprie potenzialità che ad inizio stagione erano in primo piano ma che poi sono miseramente naufragate nel corso di questa sciagurata ed irripetibile stagione…Con i risultati negativi sotto gli occhi di tutti…

Comments are closed, but trackbacks and pingbacks are open.