Svolta societaria, altro indizio: dirigenza e staff a Cascia, Bianchi a Milano per il mercato

Le parole di Lotito lasciano spazio a diverse interpretazioni. C’è chi ritiene abbia annunciato l’imminente chiusura di una trattativa, chi veda un atteggiamento strategico per guadagnare altro tempo e monetizzare la cessione del club, chi è ancora è preoccupato dal riferimento finale alla battaglia legale. In questo periodo di notizie a raffica, in cui abbiamo deciso di trattare l’argomento in modo più soft proprio perchè la verità la conoscono solo i diretti interessati, si cerca però anche di cogliere qualche aspetto che consenta di orientarsi in un senso o nell’altro. E il fatto che ieri, dopo 10 giorni, siano ripresi i contatti tra la società e il mister Fabrizio Castori è un primo segnale. Lo staff tecnico è stato a Cascia, in presenza del direttore sportivo Angelo Fabiani, del team manager Avallone, dell’addetto stampa Gianluca Lambiase e di altri collaboratori. La squadra alloggerà al Grand Hotel Elite dal 15 luglio alla prima settimana di agosto, in una struttura pronta ad accogliere i tifosi e che potrebbe ospitare un paio di amichevoli di un certo livello anche per alimentare l’entusiasmo della gente. Relazione assolutamente positiva sui campi a disposizione, c’è solo qualche piccolo aggiustamento da fare ma si lavorerà alacremente in questo mese per consentire alla Salernitana di non avere alcun tipo di problema. Il raduno in città è previsto per il 12 luglio, quando inizieranno le visite mediche e ci saranno un paio di sgambature prevalentemente atletiche e, si spera, a porte aperte per riabbracciare il pubblico. Alberto Bianchi, invece, è a Milano. Ancora presto per parlare di trattative, ma sono stati avviati i primi contatti con procuratori e società sia per cedere una quindicina di elementi in esubero (compresi coloro che ritorneranno dai rispettivi prestiti), sia per sondare il terreno per alcuni calciatori che piacciono a Castori. E’ prematuro fare nomi, ma ne sono circolati già tanti: Cutrone, Letizia, Lasagna, Gagliolo. Quasi tutti già alle dipendenze dell’allenatore e, per questo, accostati alla Salernitana. Al mister piacciono molto Mota Carvalho e Colpani, “consigliato” anche dall’ex direttore sportivo Massimo Mariotto. Si proverà a trattenere Gennaro Tutino a costi, però, inferiori rispetto alle originarie richieste del Napoli. Occhio a Donnarumma del Cittadella, l’agente di Djuric ha proposto Garritano che, però, è promesso sposo della Reggina. Micai potrebbe esssere il nuovo portiere amaranto, ma il Bari è in pressing.

Comments are closed, but trackbacks and pingbacks are open.