Ventura: “Per mezz’ora da primato, già fatto tanto in condizioni non semplici”

Il tecnico della Salernitana Giampiero Ventura ha analizzato la partita odierna in conferenza stampa: “Per mezz’ora ho visto una grande prestazione: predominio territoriale, qualche buona giocata e Frosinone che non riusciva a fermarci. Il vantaggio è stato meritato, ma se in superiorità numerica soffriamo di più rispetto ad una situazione di undici contro undici vuol dire che la strada da fare è ancora tanta. Veniamo da due playout e da annate difficoltose, è già un miracolo essere arrivati a questo punto della stagione con il rammarico di non essere primi. Il nostro lavoro in profondità è partito dal portiere, si è sviluppato reparto su reparto e calciatore su giocatore. In tanti sono migliorati moltissimo, oggi Maistro si è espresso a buoni livelli e vedrete che daremo soddisfazioni anche nel reparto offensivo. Sono stati stoici, le tante partite ravvicinate con una rosa colpita da tanti infortuni hanno inciso. In sei mi avevano chiesto il cambio, l’unica sostituzione voluta è stata quella di Giannetti con Cerci che speravo potesse approfittare degli spazi in ripartenza. Devo ringraziare Karo che è rimasto in campo nonostante un problema al ginocchio, Di Tacchio era stanchissimo e anche Cicerelli in settimana si è allenato a corrente alternata per motivi fisici. Se vogliamo possiamo, questo è un concetto che sto ripetendo continuamente a questi ragazzi ai quali sono affezionato”.

Comments are closed, but trackbacks and pingbacks are open.