VIDEO | La vita di Donato Vestuti al Club “Mai Sola”

Incontro al Club Mai Sola per la presentazione del libro dedicato a Donato Vestuti

Incontro la Club Mai Sola con i giornalisti Franco Esposito e Roberto Guerriero in ricordo di Donato Vestuti

Pubblicato da GranataCento su Sabato 15 febbraio 2020

 

L’amore per la propria città e l’entusiasmo della gioventù: è Donato Vestuti, uno dei punti di riferimento di una Salerno che ha una storia importante alle spalle, fatta di personaggi che hanno saputo rappresentarla e valorizzarla. Un giovane militare, di buona famiglia e con tanti sogni e tante prospettive, si dedica a mille e più attività, diventando il primo giornalista salernitano a scrivere sui quotidiani nazionali, dedicandosi allo sport in generale e al canottaggio, diventando un appassionato di calcio che allora si definiva “Il Gioco del Football”e portando avanti anche la professione forense. Grande personalità, ambizioni, bravura, caparbietà, facevano di questo giovane uomo un esempio egregio della salernitanità. Scomparso troppo presto in guerra, può essere considerato sicuramente il fondatore morale della Salernitana. Con la sua personalità eclettica, ha vissuto una vita seppur breve, ricca di storie da raccontare. Un’operazione alla quale hanno deciso di dedicarsi il direttore di Telecolore Franco Esposito e il giornalista Roberto Guerriero nel libro “Il Capitano”, presentato ieri sera nella sede del club granata “Mai Sola”. Una ricerca capillare di circa trecento elementi, tra foto e documenti, appunti e lettere. Si tratta di una raccolta di testimonianze scritte, mantenute intatte nel tempo, che ha permesso ai due giornalisti di ricostruire la vita, le passioni e l’amore del giovane per la sua bella fidanzata Fanny. Durante la serata, è intervenuto Guido Vestuti, nipote di Donato, che ieri ha compiuto 89 anni e che, in collegamento da Como, ha espresso il suo forte legame con Salerno, città nella quale: <<Vengo spesso e che amo tanto>>.  Tra gli applausi dei soci del club “Mai Sola”, Guido Vestuti si è commosso al ricordo del suo eroico zio. <<Il professore Guido Vestuti ci ringrazia sempre perchè con il nostro libro sa che la memoria di Donato rimarrà nella storia di Salerno per le generazioni future, come è giusto che sia>> commenta il direttore di Telecolore Franco Esposito. Ancora una volta la storia dei Vestuti si intreccia con quella della Salernitana; un altro “compleanno” ricorreva ieri 15 febbraio: la prima partita della Salernitana contro lo Juve Stabia nel 1920, ricordata per l’occasione  con cimeli dell’epoca che hanno donato momenti di emozione a chi ha voluto un po’ tornare indietro nel tempo. <<Il nostro centenario non è finito qui>>  aggiunge Franco Esposito: <<Molto presto su Telecolore andranno in onda venti puntate di uno speciale sulla Salernitana delle quali siamo molto orgogliosi e che ci permetteranno di ricordare le tante personalità che hanno dato il loro contributo alla storia granata>>. Ulteriore progetto, un libro dedicato a Renato Casalbore: <<In realtà non ha parenti in vita, ma stiamo ricostruendo la sua storia grazie a documenti, ricerche storiche e anche questo lavoro ci sta appassionando tantissimo>> rivela il giornalista Roberto Guerriero. Un pezzo fondamentale della  storia di Salerno, che ha lo scopo di documentare, far conoscere ai più giovani da dove proveniamo. Un lavoro emozionante che ha permesso ai suoi autori di conoscere meglio la storia di Salerno e a chi legge il libro di scoprire chi era quel giovane dagli occhi cerulei e dallo sguardo fiero, quali erano i suoi affetti, come visse quel periodo lontano da casa ai tempi della Grande Guerra, vivere insieme a lui la storia d’amore della sua vita, scorrere le passioni di un ragazzo che, anche se vissuto più di cento anni fa, in fondo ci permette di immedesimarci nel suo mondo bussando dolcemente alla porta dei ricordi di famiglia

Di seguito le interviste realizzate ai giornalisti Franco Esposito, Roberto Guerriero e al presidente del Club Mai Sola Antonio Carmando:

Interviste al Club Mai sola

Al termine dell'incontro dedicato a Donato Vestuti le nostre interviste ai giornalisti Franco Esposito, Roberto Guerriero e al presidente del Club Mia Sola Antonio Carmando

Pubblicato da GranataCento su Sabato 15 febbraio 2020

Comments are closed, but trackbacks and pingbacks are open.