VIDEO | Primavera, dominio e pareggio. Mister Rizzolo rammaricato

VIDEO | Primavera, dominio e pareggio. Mister Rizzolo rammaricato

In pieno autunno sboccia la…Primavera. La formazione di Rizzolo conquista il secondo risultato utile consecutivo impattando per 1-1 contro la Juve Stabia, una partita dominata in gran parte dai granatini che, dopo essere rimasti in 11 contro 10 per l’espulsione di Campanile, hanno sprecato l’impossibile prima di imbattersi nella tradizionale beffa targata Della Pietra. Il centrocampista ha avuto il merito di sfruttare una mischia furibonda in area di rigore e un’uscita fuori tempo di De Matteis per depositare il pallone in fondo al sacco per la gioia dei supporters ospiti presenti al Volpe. A tal proposito va detto che l’appello dei calciatori non è rimasto inascoltato: almeno 200 persone hanno gremito le tribunette per dare una spinta in più ai padroni di casa, applauditi per l’impegno e per la mole di gioco prodotta. Sia nel primo, sia nel secondo tempo la Salernitana è stata padrona del campo: gli esterni bassi hanno spinto, il tandem Heurtaux-Galeotafiore non ha fatto passare nulla, Vignes in mediana ha assicurato geometrie e imprevedibilità, ottimo il lavroo di sponda di Guida, mentre Arena ha rappresentato una spina nel fianco costante nella retroguardia partenopea. Nei primi 15 minuti almeno tre le occasioni nitide per i granata: prima una traversa di Vignes, poi un colpo di testa fuori di poco da parte di Guida, infine un tiro di Volpe respinto in extremis da Luongo con la punta del piede. Paura per Cannavale al 20′: a seguito di un duro contrasto l’esterno offensivo è andato a terra in lacrime e urlava dal dolore. Trasportato in ospedale in fretta e furia, il giocatore ha avuto la diagnosi: brutta distorsione al ginocchio, ma nessuna frattura. Si temeva il peggio, per fortuna avrà la possibilità di rientrare entro un paio di mesi. Ironia della sorte il neo entrato Pezzo l’ha sbloccata dopo 2 minuti: tiro dal limite e 1-0 meritatissimo.

Nella ripresa, dopo l’espulsione di Campanile per un bruttissimo fallo a metà campo su Raiola, la Salernitana ha ripreso a macinare gioco fallendo proprio con Raiola la palla del 2-0: il calciatore si è involato a tu per tu col portiere e, dopo una cavalcata di 50 metri, ha calciato debolmente tra le braccia di Esposito in stile Chianese col Bari. Poco dopo chance anche per Guida che, stremato, non è riuscito a imprimere la giusta potenza al pallone. Alla fine, come detto, la beffa da palla inattiva: nella circostanza sorpreso il portiere, ma anche un Galeotafiore sin lì impeccabile. Non c’è stato tempo per tentare un ulteriore assalto, al Volpe finisce 1-1.

Salernitana: De Matteis 5,5, Milani 6,5, Gambardella 6,5, Vignes 7, Galeotafiore 7, Heurtaux 6, Raiola 5,5, Volpe 6,5, Guida 6 (dal 25’st Fois 5,5), Arena 6,5, Cannavale sv (Dal 20’pt Pezzo 7). Allenatore Rizzolo 6,5

Il rammarico di mister Rizzolo: “Sembra un po’ il copione delle altre gare, ma questi errori serviranno a questi ragazzi per crescere. Siamo passati dal possibile 2-0 all’1-1, a volte dobbiamo essere meno egoisti e giocare di squadra. Ad ogni modo sono stracontento di quello che stiamo facendo, purtroppo abbiamo lasciato dei punti per strada ma il lavoro è ottimo e la Salernitana denota segnali di crescita e di maturità. Complimenti ad Heurtaux: il ragazzo si è calato benissimo nella nostra realtà e lo ringrazio”.

Comments are closed, but trackbacks and pingbacks are open.